Continua la preparazione

Mancano 2 settimane alla Giulietta e Romeo 2016.

Sono state settimane veramente intense, faticose e con molte novità.

Come avevo scritto, il metodo di allenamento grazie al nuovo preparatore atletico è cambiato radicalmente, e il risultato si è visto sin da subito.

Ho iniziato la tabella il 14 Dicembre 2015 e le prime due settimane ho subito lavorato veloce. Il lunedì focalizzato sul medio (passo tra i 4:24 e i 4:14), con lavori standard e recuperi al lento. Il mercoledì ripetute in salita sui 500m. mantenendo un frequenza cardiaca tra i 186 e i 190 Bpm, con recupero in discesa di 300 m. Il venerdì ripetute massimali brevi in pianura con recuperi al fondo lento.

Tutti questi lavori fatti esclusivamente sul passo, ma con un occhio anche al cardio post allenamento,per vedere se le frequenze cardiache rientravano in quelle fissate grazie al test di soglia.

Sono arrivato a capodanno in buona forma, gli allenamenti hanno dato un mix di velocità,forza e tenuta molto buona, ma ero era solo l’inizio. Il punto di partenza del 2016 è stato quel medio di 12K chiuso a 4:18, tenuto molto bene e con ottime sensazioni.

La seconda settimana di Gennaio purtroppo è nata male, un influenza mi ha bloccato a casa, una febbre mi ha costretto a prendere per 10 giorni un antibiotico, con le conseguenze successive. Ho perso una settimana piena di allenamenti, più un’altra per riprendermi dal tutto con allenamenti blandi e smaltire l’antibiotico che mi aveva dato spossatezza, fiacchezza e dolori muscolari.

Il lavoro è proseguito in tabella dal 18 di Gennaio, quasi stessi lavori standard, ho mantenuto le ripetute in salita, ancora più lunghe (800 m.)  e sempre con recuperi in discesa (600 m.). Le ripetute in piano si sono trasformate in ripetute in soglia, con passo tra i 3:44 e i 3:55, ma con recupero da fermo, per testare il recupero veloce del cuore.  La domenica è dedicata a lavori molto più complessi e di qualità, come ripetute con variazioni al medio,medio veloce, e  soglia.

Si va avanti quindi, con una tabella molto impegnativa ma che mi sta dando tante soddisfazioni.Anche lo streching e il potenziamento a casa mi stanno aiutando a sostenere i carichi di lavoro.

L’obbiettivo è arrivare un buona condizione alla Giulietta e Romeo, sarà un test per fare un riassunto di questi 2 mesi di lavoro, per poi continuare puntando la BAM (Brescia HM) di Marzo, gara vera dove proverò il PB.

Annunci

7 pensieri riguardo “Continua la preparazione

  1. Ciao, ti segue dall’anno scorso, ho iniziato più o meno con te anche se non con il tuo impegno! Ho affiancato alle tabelle anche SuperOp, che mi ha aiutato davvero molto, tu lo usi?

    Mi piace

      1. ciao, non lo conosci? è un sistema che ti indica quanto hai recuperato dall’allenamento precedente. A volte conferma le sensazioni che hai, ma a volte ti da verde quando il giorno prima ci ho dato dentro, e indovina un po? mi alleno e vado come uno sputnik! una volta invece mi è capitato che mi ha suggerito riposo, ho ignorato e avevo il piombo nelle gambe. lo usano anche molti atleti olimpici, A me lo aveva procurato un amico allenatore Fidal, ma lo trovi su un sito quelli che corrono con me poi lo han preso li!

        Mi piace

      2. ho capito cosa intendi.
        Il 620 ha proprio quella funzione (l’ho citata nella recensione ), e anche il 630 l’ha mantenuta.
        E’ una buona funzione, spesso mi ci ritrovo con le sensazioni, se ho recuperato bene mi da un valore alto, quindi luce verde per un allenamento anche di qualità, se invece sono stanco o ho dolori alle gambe lui lo vede (analizza la Fc cardiaca) e ti dice che non hai recuperato bene, e ti da punteggio negativo.
        Bisogna sempre prenderlo però con una certa sensibilità,questi strumenti sono solo un aiuto, ma non sono la voce della verità, come in tutto va comparato con le sensazioni personali.

        Mi piace

  2. Ciao, sono Danilo e ti seguo da quando hai iniziato a correre o comunque a pubblicare i tuoi commenti e ti chiesi news sul garmin 620… Lo scorso anno c’ero anche io a Verona. Hai fatto davvero notevoli miglioramenti e non ti preoccupare se l’influenza ti ha bloccato. In quanto speri di chiudere la gara?

    Mi piace

    1. Ciao Danilo!
      Grazie per leggermi da anni,sei ufficialmente uno dei lettori più fedeli!
      Sinceramente non so ancora il passo gara da tenere,devo finire questa settimana di tabella più lo scarico della successiva.
      Non so ancora il passo da tenere anche perché sono in ritardo di due settimane sulla tabella originale scritta dal coach,quindi nelle gambe mi mancano 2 settimane di lavoro.
      In ogni caso,credo di poter tenere un passo abbastanza tranquillo sopra i 4:10,ma sicuro non oltre i 4:00.
      Ne sto proprio parlando in questo momento con il coach,vi farò sicuramente sapere.
      Ciao.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...