Correre con il caldo

Arriva il periodo dell’anno che più mi infastidisce: l’estate.

Al lavoro si suda, si è appiccicosi, si soffre il caldo, si perdono liquidi,si è fiacchi e personalmente parlando spesso sono infastidito da tutto questo.

Nella corsa non è diverso, ma sono più felice. Posso sudare come una bestia, avere i vestiti fradici ma essere felice.

Ci sono però delle cose da sapere quando arriva l’estate, ovvero dei consigli (certi banali) riguardo la corsa sotto il sole.

  • Se ci sono 35° C, EVITARE DI CORRERE NELLE ORE CENTRALI DELLA GIORNATA.
  • Correre al MATTINO presto o la SERA all’imbrunire, la temperatura sarà più bassa, così come il tasso di umidità.
  • Idratarsi molto durante la giornata, prima dello sforzo, durante e dopo. Una normale corsa in un pomeriggio di Luglio (se sei così pazzi) può anche far perdere 1,5 litri di liquidi e sostanze importanti per il corpo.
  • Abbigliamento consono: cappellino per proteggere la testa, occhiali da sole, crema solare, tshirt senza maniche e traspirante.
  • Se ce la fate (io sinceramente no…) portatevi una bottiglia di acqua durante la corsa, e bevete un sorso ogni 10-15 minuti di attività.

Oltre a questi consigli più o meno banali, il caldo sul corpo ha anche effetti “negativi”.

  • Il cuore lavora anche il 15% in più per pompare sangue ai tessuti e per cercare di tener bassa la temperatura, quindi se pensate di avere gli stessi BPM di Gennaio scordatevelo. Si possono anche avere 15-20 battiti in più a parità di prestazione.Non allarmatevi se quindi avete il cuore che sta impazzendo (sempre se non state correndo ad un passo di 3:40 min/km).
  • A parità di BPM, le vostre prestazione ne saranno influenzate. Per ogni grado C° oltre i 25°C si possono avere anche 1 secondo in più sul passo al km. Non è una questione di fuori forma, è solo questo c***o di caldo!
  • Oltre i 25°C si può avere un crollo delle prestazioni anche del 20%.
  • Attenti al colpo di caldo: se avete sensazioni di giramento di testa, nausea, crampi e mal di testa,forse è il momento di fermarsi subito e tornare a casa. Idratatevi bene, fate una doccia fresca, e se nel giro di una mezz’ora la situazione non cambia chiamate il dottore (non si scherza).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...