Week 5, riepilogo.

Dopo i giorni di pausa forzata dovuto all’operazione all’occhio sono tornato a correre.

Ufficialmente avrei dovuto farlo da martedì, ma noi runner siamo strani, al richiamo della corsa non riusciamo a resistere. Forse sarò stato ingenuo (si lo ammetto!) ma sono tornato a correre 2 giorni prima rispetto al via libera del medico, domenica e lunedì ho affrontato 2 uscite di 5 Km molto blandi,evitando di sudare troppo per impedire che il sudore potesse entrarmi nell’occhio.

Martedì ho fatto più sul serio, ho tralasciato lavori di qualità guardando il cardio, e ho affrontato 13 km a sensazione. Inizialmente volevo rimanere in Z2, ma la giornata soleggiata,gambe buone e una voglia matta mi hanno spinto a trasformarlo in un progressivo. Ho deciso anche di affrontare un percorso nuovo, passando all’interno del paese per poi costeggiare il fiume arrivando nel piccolo paesino di Dro, affrontare un paio di km di saliscendi di sterrato, per poi tornare indietro da una ciclabile. Primi 3 km affrontati sopra i 5:00 min/km,poi sempre meglio fino all’ottavo dove il ritmo è stato decisamente sostenuto sotto i 4:30 fino ad arrivare negli ultimi 2 veloci a 4:17. Un uscita molto bella, ho riscoperto il piacere di “correre a sensazione”, ascoltando le proprie gambe, fregandomene del cuore alto. Alla fine 13 km in 1h e 01.

Mercoledì ho replicato con 12 km a sensazione, la seduta del giorno prima mi aveva caricato molto. Ultimamente ho voglia di trovare nuovi percorsi e così ho fatto,scoprendo un giro molto particolare che si snoda tra i paesini limitrofi fino a spostarsi nelle campagne a nord-est. Percorso leggermente collinare, fatto da tratti serpentosi tra i paesini, per poi velocizzarsi tra le stradine labirintiche delle campagne. Ritmo decisamente più contenuto della precedente seduta, ma stessa tipologia a sensazione. Altri 12 km, discreta prestazione ma gambe che alla fine erano dolenti.

Venerdì ho scelto una seduta al medio,la condizione precaria ultimamente non mi permette grandi lavori di qualità,tutto dovuto ad una pianificazione degli allenamenti sbagliata, ma ne parlerò in un altro articolo. 10 km conclusi con fatica, gambe imballate e dolorose, una prima parte di percorso corso a ritmo discreto (4:45-4:30), poi una seconda parte peggiore, con ritmo abbassato a 5:00-5:10 min/km.

Sabato ho accompagnato mio fratello in un giro di 12 km, avrei voluto riposare ma non sono riuscito a dire di no. Finalmente il caldo anche in zona é arrivato,temperature quasi estive, che hanno reso l’uscita particolarmente sofferta.Del cuore poi non ne parliamo, il ritmo in cui abbiamo impostato l’uscita era abbastanza tranquillo, ma il cuore era molto alto. In ogni caso 12 km sofferti, ultimo lavoro importante prima della settimana di “scarico” precedente alla gara.

Concludo la quinta settimana con 57 km, 4h e 45  di allenamento, 3489 calorie bruciate.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...