Le nuove scarpe

Dopo un paio di settimane di allenamenti pessimi mi sono chiesto a cosa fosse dovuto tutto questo malessere fisico che avevo addosso.
Avevo costantemente male ai piedi, alle caviglie e ai polpacci. Pochi chilometri di corsa e concludevo l’attività stanco morto.
Imputavo il malessere alla primavera, al mio stato fuori forma, a tanti piccoli segnali del mio corpo.
Se fossero state le scarpe mi chiesi?

Le avevo acquistate ad Ottobre 2013,forse era ora di cambiarle.La suola non era molto consumata,ma non voleva dire nulla. Guardai quanti chilometri avevo percorso con quelle scarpe e sorpresa: quasi 1100 km!

Le mie Mizuno Rider 17,compagne di allenamenti e di una mezza maratona erano ormai finite. Le A3 solitamente durano dagli 800 ai 1000 km,le mie avevo superato questa soglia.

Approfittando di una visita a mio fratello a Verona,sono andato in un negozio specializzato su corsa e ciclismo. Come servizio interessante c’è il test di appoggio,tramite un tapis roulant e una telecamera puoi visualizzare il tuo appoggio con le scarpe.
Il test ha evidenziato che le Mizuno erano completamente finite,aveva ceduto la parte centrale di sostegno,e ne conseguiva un non corretto appoggio e affaticamento della caviglia,che inevitabilmente cedeva verso l’interno.
L’addetto è stato molto professionale, ha analizzato il video e mi ha consigliato 3 tipi di scarpe sempre A3 per il mio appoggio neutro.

Due Mizuno e una Brooks inizialmente.Un modello di Mizuno l’ho subito scartata perché non me la sentivo proprio bene ai piedi, le Brooks mi hanno convinto molto così come le altre Mizuno. Da un ulteriore test sul tapis le scarpe si sono dimostrate perfette come supporto al piede.
Ero quasi tentato dalla Brooks, le sentivo più morbide e la pianta del piede stava leggermente più aperta, dandomi una bellissima sensazione.
Il commesso poi ha estratto anche un altro modello che avrebbe potuto interessarmi: Saucony Jazz17.

Mi ha spiegato che Saucony “è una marca non troppo conosciuta a differenza delle altre”, ma ha un vantaggio a cui mi sono concentrato: “fa solo scarpe da Running”.
Appena le ho indossate la mia reazione è stata “wow,che comode che sono!”, erano ancora più comode delle Brooks, che reputavo molto buone. La scarpa mi dava un perfetto sostegno della pianta,erano leggere e mi davano una sensazione di sicurezza. Sono saltato sul tapis roulant e dopo 30 secondi di corsa mi hanno letteralmente rapito!
Ho acquistato quindi le Saucony Jazz17, color blu, numero 42.
Mi hanno letteralmente rapito. Nelle prossime settimane vi saprò dire.

20140413-102412.jpg

Annunci

2 pensieri riguardo “Le nuove scarpe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...