Dal divano alla mezza maratona: le mie tappe fondamentali.

20 Giugno 2013: In un pomeriggio caldo decido di iniziare a correre. Non so nulla di corsa,  ho sempre odiato praticarla, il mio fisico non ha mai accettato gli sforzi che si fanno durante l’attività. Inizia il mio percorso.

11 Agosto 2013: 10K erano già qualcosa di impensabile, ma abbiamo rotto questo “muro mentale”. La corsa inizia a dare i frutti che volevo.

11 Agosto: il muro dei 10K è infranto.

22 Settembre 2013: si supera i 10K, e si inizia a spingersi sempre oltre. Kilometro dopo chilometro. Si capisce che la distanza e la propria paura è solo mentale. Le gambe funzionano, si può andare oltre.

22 Settembre: la paura della distanza è solo mentale, il fisico può spingersi oltre.

27 Ottobre 2013: Si superano anche i 15K, è forse è l’inizio di pensieri più positivi. La corsa diventa vitale, si ha bisogno di correre e migliorare giorno dopo giorno. Per la prima volta si pensa più in grande, e qualcosa inizia a girare in testa…

15K raggiunti. Si inizia a pensare in grande.

31 Ottobre 2013: Il mio primo personal best sui 10K. Era un’obbiettivo che aspettavo da tanto tempo, scendere sotto i 50 minuti era tanta roba per me.

10K: Il mio primo personal best.

17 Novembre 2013: la mia vera prova di forza.Avvicinarsi il più possibile ai 21K. Tanto per provare. Ma nella testa l’obbiettivo ormai era chiaro. Quel 1:35:39, con il senno di poi, fù un segno del destino per il futuro.

18K. l'obbiettivo da raggiungere ormai era sempre più chiaro.

07 Dicembre 2013: il secondo personal best sui 10K. Ero in forma, mi sentivo forte, vivevo per la corsa. Corpo e mente erano concentrati per la corsa.

10K: secondo personal best.

16 Dicembre 2013: 5K, 10K, 18K, personal best e molto altro. Avevo ottenuto di più di quello che realmente volevo. Non potevo fermarmi li. Quel giorno mi iscrissi alla mia prima mezza maratona, la Giulietta & Romeo di Verona in programma per il 16 Febbraio 2014. Avevo 2 mesi esatti per raggiungere il traguardo…

Dopo questa corsa mi iscrissi ufficialmente alla Giulietta e Romeo di Verona del 16 Febbraio 2014.

7 Gennaio 2014: terzo personal best sui 10K, un test importante che mi ha mostrato il mio vero potenziale. Il test mi ha anche aiutato a impostare gli allenamenti, le ripetute e il passo. L’obbiettivo era concludere la mezza maratona in 1 H. e 45 minuti.

10K: terzo personal best utile per impostare gli allenamenti in vista della mezza maratona.

15 Gennaio 2014: una crisi mi ha fatto temere di non farcela. Gli ultimi mesi erano stati carichi di allenamenti, e io ero cotto. Le gambe non volevano più girare come prima, il cuore schizzava in alto come non aveva mai fatto. Avevo bisogno di riposo. La settimana dopo l’avrei dedicata a recuperare le forze.

Questa uscita ha dimostrato che avrei avuto bisogno di fermarmi e riposare.

1° febbraio 2014: Il test che ho più temuto nelle ultime settimane. Il mio amico Max a Verona mi avrebbe fatto da Pacer, mi avrebbe fatto fare 21K e portato a concluderli in 1:45. Lui è un Ironman, mai domandare di portarti ad un’obbiettivo prestabilito. Un Ironman ti fa sputare il sangue, ma ti porta molto oltre. Un biglietto da visita particolarmente interessante, ma in gara è tutta un’altra cosa.

Il test sui 21K con un Ironman. Biglietto da visita per la mezza maratona.

15 Febbraio 2014: Ultimo allenamento prima della gara. Pensieri, paure, dubbi, ansie tutte in quei 6K. Ormai il più lo avevo fatto, era tempo di misurarmi in una gara vera.

L'ultimo allenamento prima della gara.

16 Febbraio 2014: IL TRAGUARDO. tempo ufficiale: 1:35:47. 8 mesi per diventare un runner, 8 mesi partito da 0 nella corsa. La fine di un percorso nato per caso, in cui ho imparato che i limiti sono spesso solo nella testa. La gara è stata un’emozione dietro l’altra.

La gara: Il giorno della verità.

Annunci

3 thoughts on “Dal divano alla mezza maratona: le mie tappe fondamentali.

  1. Ciao, sono un runner di 53 di Desio (mb). Leggendo la tua storia ho pensato alla mia, che è iniziata per gioco.
    Da gennaio mi sono allenato seriamente. iscrivendomi ad una società, ed ho percorso i miei 10k a Monza in 48,29.
    Il prossimo obiettivo è 1.45 nella prossima gara di 1/2 maratona in Monza prevista per settembre 2014.
    Se corri anche tu, ci incontreremo.
    Ciao Carlo

    Mi piace

    1. Ciao Carlo!
      Complimenti per l’obbiettivo e per i risultati che hai ottenuto.
      La tua prima mezza sarà stupenda,emozioni veramente forti e una gioia che solo a fine gara puoi capire.Faticherai,ma sarà nulla in confronto all’orgoglio di superare la linea di traguardo.
      Complimenti ancora,seguirò le tue gesta!
      Ciao

      Mi piace

    2. Ciao Carlo! Mi fa piacere il fatto che te sia arrivato sul mio blog e abbia apprezzato.Molti di noi la corsa l’hanno affrontata per caso o per gioco come me,ma una volta che si superano le difficoltà iniziali diventa solo un piacere.
      Sperando di vederci in qualche gara ti saluto e buone corse!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...