21 ore alla gara

Fermo il Garmin, gli ultimi 6 km prima della gara.

Prendo fiato,mi guardo intorno,l’ultima volta che avrò questa quiete e pace.

Domani sarò circondato da più di 7000 persone.

Ormai ci siamo, ormai quello che è fatto è fatto.

Per l’occasione oggi l’ultimo km l’ho fatto mantenendo il passo che dovrò avere in gara per portarmi a casa quel 1:35 che tanto desidero. Il cuore spinge forte, meno del test che ho fatto con Max un paio di settimane fa, segno che gli ultimi allenamenti con ripetute hanno aiutato un po’.

Fra pochi minuti Max sarà a ritirare il mio pettorale, sono un po’ ansioso perché gli ho dato la delega, quindi se ci sono problemi sono f*****o.

Le prossime 6 ore saranno dedicate a preparare la borsa, il materiale e tutto. Si, a me serviranno almeno 6 ore per preparare tutto. Si chiama ansia, ma è positiva, voglio che tutto sia perfetto per domani.

Il meteo non è dei migliori,mi sarebbe piaciuto fare la gara in una bella giornata di sole, ma dovrò accontentarmi di una giornata nuvolosa che minaccia per fortuna deboli piogge. Va bene così, ormai non ricordo più quanti allenamenti ho fatto questo inverno sotto la pioggia. Ci sono abituato, non è un problema per me, forse per la gente che si troverà in piazza a farci il tifo.

Stasera breve “briefing” con la mia ragazza e due amici che verranno a vederci, c’è da programmare il luogo dell’incontro, l’orario di partenza da casa, dove parcheggiare e tutte quelle cose li. Quando sono ansioso mi trasformo nel peggior uomo della terra, mi piace avere il controllo delle cose, programmare orari e tabelle di marcia,punti di incontro e parcheggi, manco andassimo in guerra. Fatto sta che domani partenza ore 6:45 da casa di Tania, e mi raccomando puntuali! Un’ora di macchina, un viaggio che ho fatto spesso per andare a Verona, ma che domani sarà diverso.

Li ad attendermi ci sarà Max con la mia borsa gara e il pettorale, i miei soci riprenderanno la macchina e andranno in centro per dello shopping e tutte “quellecoselichenonmefreganulladomani”. L’importante è che ci siano all’arrivo, pronti per essere abbracciati.

Per l’occasione ci saranno anche i miei genitori che colgono la gara per andare a trovare mio fratello maggiore che vive con la moglie proprio a Verona. Ovviamente ci saranno anche loro. Ringrazio subito mia madre, da quasi tutta la settimana è stata ammalata, l’altro ieri aveva 38 e mezzo di febbre e un raffreddore pazzesco. Sta stringendo i denti,prova ad esserci e questo mi basta per sapere che ha capito quanto importante sia per me questa gara.

Ringrazio i miei soci “social”, quei bravi ragazzi di Twitter che per mesi hanno assorbito i miei allenamenti,i miei dubbi e le varie domande, i miei tempi e le mie indecisioni. Ieri mi hanno riempito di perle di esperienza, ognuno augurandomi buona fortuna e dandomi consigli. Spero vivamente di incontrare un paio di loro che saranno li con me, sarà difficile trovarli in 7000 persone, ma cercherò di incontrarli. In ogni modo Grazie.

Questo è il mio ultimo post prima della gara, ringrazio anche tutti voi che mi avete letto in questi mesi.

Ci sentiamo nei prossimi giorni, quando vi racconterò la gara!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...